accedi   |   crea nuovo account

Eternauti

Oh donzelle oh sparvieri
di cotanto grande lacrimar

Voi
che vi siete rivestiti
in un giorno di neve

abbottonandovi
nella paura di un muto starnuto

di quanti occhielli
siete capaci

gemme chiuse di fiore

ocelli
di un'ala di farfalla incastrata in piuma di pavone

finché
ci sarà un raggio di sole nei cuori

- perché
non ne basta uno
pur immenso che sia -

avremo la speranza di veder l'Amore immortalarsi nell'albeggiar dei nostri corpi

 

6
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 29/05/2013 15:03
    Forse con una barca di sensibilità e due buoni remi di parole, potremmo navigare nell'eternità. Bella davvero
  • Anonimo il 28/05/2013 07:58
    Versi fantastici. Complimenti Vincenzo.
    Bravissimo.
  • Don Pompeo Mongiello il 28/05/2013 07:55
    Eccezionale come al solito. Complimenti vivissimi!
  • Rocco Michele LETTINI il 28/05/2013 07:19
    ETERNO D'AMORE POETICAMENTE AMMALIANTE... IL MIO ENCOMIO E IL MIO SERENO GIORNO...

4 commenti:

  • - Giama - il 28/05/2013 20:52
    Come vedi, lasci tutti senza parole e senza fiato, come nel mio caso...
    Letta senza respiro!
    Bellissima!
  • essen rosa il 28/05/2013 10:46
    tutta la vita intera si rimodella in questi versi.. nitidamente vestiti d'amore.. complimenti
  • karen tognini il 28/05/2013 08:43
    avremo la speranza di veder l'Amore immortalarsi nell'albeggiar dei nostri corpi...

    Bello il tuo esser spirituale...
  • Anonimo il 28/05/2013 08:41
    un eterno amore nella rinascita dei nostri corpi... sublimi parole vincè...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0