PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Che ne sarà di te mio Angelo Custode?

Che ne sarà di te mio Angelo Custode
quando verrà l'istante della dipartita,
la mia da questo mondo? Al teologo
ho posto la domanda e non so ancor
se mai avrò risposta. Ti affiderà la Pietà
Celeste ad altra nata nuova creatura
o terrà conto per noi del mio Giudizio:
Inferno, Paradiso o Purgatorio?
Di questo tu non parli e ti capisco.
Così, se tu fossi destinato a me in eterno
scontato il fatto che prima in Purgatorio
e dopo di certo in Paradiso potresti
per sempre qual Custode farmi compagnia,
il problema, cosa assai seria ardua da capire,
si porrebbe se all'Inferno dovessi esser gettato:
lì vi è, credo, certezza che tu non possa entrare,
perché poi condivider dovresti le mie colpe?
Qui quindi il distacco dove tra dannati e giusti
non vi può esser passaggio e comunione
o proprio temo all'atto del primo dei Novissimi?
Tu non parli ed io ansioso non so che dire,
vienimi, ti prego, in soccorso o teologo e rispondi:
" Che ne sarà del mio Angelo Custode?" Dimmi!"

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 29/05/2013 05:45
    Sarà sempre con Te... Giuseppe... il Tuo Angelo Custode ha il Tuo viso...è la Tua Anima... che è uscita dal Tuo corpo... per parlarti meglio...

    Molto bella Giuseppe...
  • loretta margherita citarei il 28/05/2013 14:58
    l'angelo essendo angelo nn subirà mai il castigo dell'inferno, ne mai da Dio verrà punito se colui che cura compie misfatti, soffrirà nel vedere quell'uomo perso, ma considera che DIO ha dato all'uomo il libero arbitrio... secondo i vangeli apocrifi è Satana che punisce i suoi angeli se falliscono, falliscono, piaciutissima
  • Rocco Michele LETTINI il 28/05/2013 14:34
    UNA DOMANDA DEL TUTTO INCONSUETA. LUI È GIA' IN CIELO E ALTRO COMPITO SARA' A LUI AFFIDATO. FANTASTICA NE LO SUO COSTRUTTO.
    IL MIO ELOGIO E IL MIO

1 commenti:

  • Alessandro il 29/05/2013 15:00
    Speculazioni teologiche dove l'autore trova troppe domande e poche risposte. Chi sarà mai questo angelo? Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0