accedi   |   crea nuovo account

Le mani comunicano

Fumi la sigaretta


nell'ora diletta,


quando la sera avanza


su pezzi di cielo che, in lontananza,


si aggrappano a squarci di luce


di un tramonto che fugge.


E, intanto, la tua mano


stringe e consuma


l'appagamento di un momento,


trasgressivo e lieto.


Lo godi ora liberamente


vivendo la tua stanchezza dignitosamente.


Le incalanature delle rughe marcate


aprono il tempo all'essere saggio,


ma tu conservi le memorie


di quando, mentre mente e cuore cadevano,


le tue mani ti rialzavano.

 

4
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • luca il 28/05/2013 22:05
    mi piace veramente tantissimo, è stupenda, intensa e apprezzata brava

3 commenti:

  • Anonimo il 19/12/2013 15:53
    La sera i sensi si appagano
  • Aedo il 09/06/2013 23:18
    Quando arriva la sera, riesci a godere della natura e nello stesso tempo a riflettere sugli aspetti fondamentali della tua vita. Veramente brava!
  • loretta margherita citarei il 28/05/2013 18:37
    intensa bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0