PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza permesso

Per quanto mi riguarda io mi sento un cane randagio
vivo nel fiume

non mi piacciono le misure
odio l'arroganza della matematica precisa
la museruola
mi piace scrivere che altro ancora e' possibile.
forme, contenuti, . punti, virgole sono solo intralci
negazioni

il calendario lo voglio senza date
anche se a dire il vero qualche volta mi attardo nel passato..
un passo avanti verso l'infanzia
ho scritto un sacco di cazzate
ma sono uscite cosi.
senza permesso

gli fa eco
l'altra
l'ospite del museo
del caos


vedi quello che mi fa impazzire?
l'apparente disordine in cui io trovo l'ordine più perfetto per me
o viceversa l'ordine caotico primordiale di un disordine che mi ristora
perchè ci nuoto come nella placenta...
se mi ci metto, ti batto a scriver cazzate!
solo vorrei il mondo pieno di questo tipo di cazzate,
e le persone tutte capaci di poterle dire
e in questo oggi
essere
presenti

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 08/06/2013 15:28
    "non mi piacciono le misure" Appunto: trovandomi perfettamente tra le corde dell'autrice dico che... "finalmente un testo che ama dire la sua, un testo che esula dai soliti obsoleti rigurgiti barocchi, romantici o cmq vecchi, svuotato da attegiamenti di emulazione poetica... Un testo che fa parlare chi lo scrive e, complessivamente, un poetare prettamente personale.
  • Vincenzo Capitanucci il 31/05/2013 23:50
    wow... bellissima Essen...

11 commenti:

  • augusta il 27/06/2013 08:14
    brava brava brava... 1 beso
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 08/06/2013 15:31
    messa tra gli "amici" per trovarti prima.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 08/06/2013 15:29
    e a commento i miei complimenti! qui nn c'è il tasto preferiti?
  • Nicola Lo Conte il 03/06/2013 10:58
    Esprimi la libertà di essere ciò che sei.
    Brava. Del resto chi può davvero decidere ciò che è giusto?
  • Don Pompeo Mongiello il 01/06/2013 10:29
    Veramente molto piaciuta ed apprezzata questa tua tanto tanto bella!
  • tabellina il 30/05/2013 22:15
    Disordine creativo! funziona!
  • - Giama - il 30/05/2013 22:03
    Bello ed interessante il testo, che per lo più condivido.
    Non riesco ad afferrare quell'ordine più perfetto, ci sta nella chiusura della frase, ma non in ciò che lo precede, almeno il suo essere anche solamente concepito dalla mente...

    Molto molto brava ancora!

    Notte!
  • Alessandro il 30/05/2013 20:30
    Una vita nel disordine, un calendario senza date. Chi vive a modo suo, senza chiedere permesso. Sincera nella sfrontatezza. Piaciutissima
  • Anna G. Mormina il 30/05/2013 19:55
    ... bello questo sfogo:
    non ti piacciono certe regole, ti stanno strette ma inevitabilmente fanno parte di te ormai (ti attardi nel passato..)
    ... chiedi cosa è il disordine (e chi l'ha detto ch'è disordine quello?.. che nella vita spesso ce ne vorrebbe di più... )
    ... ti arrabbi per l'esistenza di persone che, se facessero non quello ch'è di regola, ma ciò che dicono testa e coscienza, anche fossero cazzate, oggi il mondo sarebbe migliore...
    ... brava rosa essen
  • Anonimo il 30/05/2013 19:46
    Evviva la libertà di essere se stessi, liberi di pensare e fare come si vuole!
    Poesia particolare, spontanea. Mi piace.
  • loretta margherita citarei il 30/05/2013 19:28
    molto originale , l'apparente disordine dove trovo l'ordine... certi che hai un bel caratterino, forse un po scoglionato, piaciutissima, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0