accedi   |   crea nuovo account

Strana notte di Natale

Niente doni per Natale,
Babbo Babbo ha l'influenza.
Si è sentito proprio male
e ai bambini che ci pensa?
Ecco arriva la cicogna,
il rosso sacco stringe forte,
vola in alto col suo becco,
lascia i doni sulle porte.
Se le feste son passate
e sentite a un tratto un pianto,
ha lasciato di sicuro
un fagotto alla porta accanto.
Ora alzate gli occhi al cielo,
perché anch'io son sbalordito:
slitta, renne e Babbo Babbo
che di bimbi è ben fornito.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • A. Barbara Di Stefano il 25/04/2007 20:11
    ... mi spiace constatare che sei recidiva... ai bambini si scrive senza l'h... peccato...
  • Alberto Ghia il 08/01/2007 19:07
    e aggiungerei: oltre che triste perchè questo babbo babbo di bimbi è ben fornito? è quasi inquietante...
  • Alberto Ghia il 08/01/2007 19:07
    e aggiungerei: oltre che triste perchè questo babbo babbo di bimbi è ben fornito? è quasi inquietante...
  • Argeta Brozi il 10/11/2006 18:26
    è un po' triste sta poesia! boh! A me non dice niente!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0