accedi   |   crea nuovo account

Tentacoli d'inverno

Maggio fuor di primavera,
ancora l'inverno furtivo
allunga i suoi tentacoli
colmi d'acqua e di vento:
ora brividi clandestini
gravano imprevisti
sui cuori snervati
dalla lunga attesa
di un sole consolatore.

 

4
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Pierpaolo Orefice il 01/06/2013 00:00
    "Snervati dalla lunga attesa di un sole consolatore": c'è la questione "meteo", ma c'è anche l'aspetto sociale, morale, in tempi come quelli che viviamo, nei quali sembra che non ci sia spazio per le belle giornate.
  • Anonimo il 31/05/2013 17:20
    Splendito titolo per una splendida composizione, quasi una preghiera ed una invocazione all'arrivo di una estate che col suo calore ci possa proteggere da un inverno, climatico e sociale, troppo rigido.

4 commenti:

  • tabellina il 18/06/2013 21:37
    Ora il caldo e' arrivato, ma hai reso bene l'idea dell'attesa spasmodica dell'estate!
  • Alessandro il 01/06/2013 16:01
    Un Sole che si fa attendere più del solito, la morsa gelida dell'inverno che non si allenta. Ottima
  • Anonimo il 31/05/2013 16:40
    Siamo già a Giugno... speriamo bene!

    Molto apprezzata, Maurizio.
  • loretta margherita citarei il 31/05/2013 15:06
    spero torni il caldo... apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0