PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quanto tempo ancora

Quanto tempo ancora
gli occhi avranno il colore dell'addio
e i giorni correranno
tra l'ombra e la tristezza..
L'uccello dell'aurora non ha più ali
solo i proiettili lanciati sui rosari
fanno la primavera
e i fiori sono carcasse
che coprono i deserti.
Non si può andar via così
a morire
nel livido mattino
a colpi di granate
come mimose ch'esplodono
nei rami all'improvviso..
uno spruzzo fatale d'innocenti
sangue rosso
come il sole al tramonto
che corre nello spazio
a maturare
tra le anime alate..
e.. in quella riva di vita
che ormai
per molti
non c'è più.

 

4
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/06/2013 07:19
    UN TOCCANTE VERSICOLARE CHE LASCIA MELANCONICI PEL SUO SINCERO GRIDO DI UN PRESENTE CHE NON DECOLLA NE L'AZZURRO DEL SERENO... LA MIA LODE ANTONINA...
  • ciro giordano il 31/05/2013 20:30
    devo dire che sei riuscita a commuovermi... Sarà per il tono dolente, per il realismo, per l'incipit davvero bello... insomma, tra le tue più belle cara ninetta

5 commenti:

  • carmela marrazzo il 24/10/2013 11:32
    non sarò originale, lo so, ma non si puo' non commuoversi leggendo questa tua e non si può non visualizzare la scena senza provare un moto di pietà e orrore...
    le tue poesie mi suscitano sempre profonde emozioni, sei davvero molto brava ninetta!
    baci
    eos
  • Alessandro il 01/06/2013 16:04
    Un cuore esausto nell'attesa di una pace che forse non esiste. Poesia sofferta che racconta di anime allo stremo.
  • antonina il 01/06/2013 08:00
    grazie Rocco per il tuo bel commento.
  • antonina il 31/05/2013 23:54
    Grazie Ciro, grazie Fabio per aver condiviso con me la commozione, vi svelo un segreto.. ogni volta che leggo questa poesia mi commuovo anch'io. Odio la guerra, i conflitti ed in particolare le stragi d'innocenti.
  • Fabio Magris il 31/05/2013 23:07
    Si, molto molto bella. Anche io mi son commosso a leggerla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0