accedi   |   crea nuovo account

ETERNITA’ 1

Vapori di foreste
Secolari respiri
Tra le mura di case…

Ospite
Di corpo sottile,
Astrale concetto…

Il vagare,
Lo scricchiolio
Di cose perdute….

Richiamare l’attenzione
Dalla terra,
Dal marmo,
Finita e inarrestabile
Febbre,
Scorrere di vene,
Calore abbandonato
Tra le assi di tarli,
O polvere di secoli…

Ciò che è stato
Dovrà essere
E sempre sarà!

Non muore sole,
Ma dall’altra parte
Illumina
La terra…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Aldo Occhipinti il 06/09/2008 00:43
    Panta Rei!
  • Dorian Gray il 17/09/2007 19:28
    Sebbene il mio modo di vedere le cose sia ben diverso, apprezzo molto questa tua poesia.
  • Riccardo Brumana il 02/09/2007 00:36
    carina...
  • laura cuppone il 29/08/2007 19:20
    fiato corto?... carina come osservazione... forse è vero.. forse bastano poche frasi a volte..
    grazie a tuttti..
    ciao L
  • laura cuppone il 29/08/2007 00:29
    Ciao Gigi, no non l'ho scritta in un cimitero.. non c'è bisogno di cogliere certe cose andandoci... anche se a me, ti dirò, rilassa
    il tempo e la sua fugacità, l'assurdo comportamento che abbiamo noi umani non rispettandolo e perdendo minuti preziosi, il nostro non cogliere la sua infinità nonostante noi e le nostre vite brevi come lampi...
    quando si vive la parte oscura, il tempo non passa mai..
    quando si vive nel sole, questo ha una durata breve... ma ci scalda ugualmente, no?
    cito la frase di un film..."certe volte pensiamo di aver perso qualcosa... invece è stata solo spostata..."
    credo nella continuità di tutto.. e credo che abbiamo troppo poco tempo per godercela...
    ciao grazie
    L
  • luigi deluca il 27/08/2007 15:41
    Allora,"fatina degli abissi" ti leggo ed ho l'impressione che sia stata composta nel verde umido ed odoroso di un cimitero, vedo i marmi, sento gli scricchiolii, la similitudine della vita e del sole, che sembrano finire, ma in realtà sono solo da un'altra parte!
    Credo che un tale di nome Ugo
    e di cognome Foscolo, ti stia sorridendo con compiacimento,
    ed io mi associo: BRAVA! gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0