PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il trno della vita

il treno della vita


sentirsi tristi e soli
come un vagone
di un treno deragliato
messo da parte
su un binario morto

da molto tempo
-forse troppo-
abbandonati a se stessi,
esposti alle intemperie
delle stagioni

ospitando di notte
i sogni infranti
-vagabondi senza tetto
e senza meta-
consolati da una luna giocherellona
menestrella di fiabe d'amore.

Tentare
un accenno di ribellione
gridare basta e voler ricominciare

armarsi di volontà
e provare a saldare
gli squarci dolorosi
del vissuto
con la fiamma ossidrica
del volersi bene,

amandosi quel poco che basta
per pitturare di verde speranza
le rugginose pareti,

credendo ciecamente
d'esser prima o poi
ricongiunti alla locomotiva
e proseguire il viaggio
nel mistero chiamato vita.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

11 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/10/2013 21:02
    la tristezza dell'animo
  • Gianni Spadavecchia il 04/06/2013 06:57
    Bella e molto triste. L'hai scritta benissimo.
  • Raffaele Arena il 03/06/2013 23:33
    Non c'è un solo treno, in certe stazioni i binari sono molteplici, e in quanto al vagone, lo si dipinge a seconda della locomotiva cui vogliamo agganciarci. Strategie di sopravvivenza
    A parte gli scherzi mi pare più una poesia introspettiva in un momento di stanchezza, che è normale in questa quinta stagione (le contiene tutte!!!) perfino i frecciarossa arrivano in ritardo. Forza pesciolina!!!! Il peggio (sic) deve ancora arrivare (ri-sic)! Ma se piove forte noi, come tu indichi nella tua poesia, abbiamo dele armi a disposizione per sopravvivere.
  • Salvatore Masullo il 03/06/2013 21:01
    Bellissima lirica con una metafora quanto mai appropriata: basta che il vagone sia agganciato al treno della vita, per poter godere del suo movimento e del vento fresco sul volto, anche se si sta sull'ultima carrozza sgangherata. Purtroppo volgiamo sempre lo sguardo dall'altra parte, quando incrociamo vagoni siffatti. Complimenti all'Autrice per un'opera che mi ha veramente colpito.
  • Nicola Lo Conte il 03/06/2013 14:23
    La vita è sempre pronta a stupirci, quanto meno ce lo aspettiamo... e possiede mille locomotive pronte a farci riprendere il viaggio
  • Anonimo il 03/06/2013 12:33
    MAgari ti attaccherai a un Eurostar Lor e farai invidia a quelli che si attaccano al tram!
    Piaciuta e apprezzata questa poesia ferroviaria!
  • ignazio de michele il 02/06/2013 20:22
    parafrasi molto azzeccate per descrivere un sentiero Vitae che non sempre è roseo. dalla stesura, però, traspare la determinazione a non demordere e la incrollabile volontà a non mollare... brava!
  • LIAN99 il 02/06/2013 18:20
    Versi che efficacemente descrivono la fatica del vivere e la desolante solitudine che a volte ci assale. Sola ci salva la volonta'di Amore... Brava e complimenti per lo stile limpido.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/06/2013 13:44
    Prima o poi passerà un giovane vagabondo... ospite di una notte.. lascerà come ringraziamento... uno splendido graffiti.. che riaggancerà il vagone al credo... di una locomotiva in moto...

    Bellissima L'Or... non credo molto all'arma della volontà... molto di più al volersi bene... ed a continuare la vita con un passo tranquillo...
  • Rocco Michele LETTINI il 02/06/2013 12:07
    IL MISTERO CHIAMATO VITA IN UNA POESIA DI TOCCANTE E MESTA SEQUELA... RAGGIUNGERE LA LOCOMOTIVA, DI UN TRENO CHE GIACE SU UN BINARIO MORTO, PER RIAVVIARLA E POTER PROSEGUIRE IL VIAGGIO VERSO METE DI ALLEGRO...
  • Don Pompeo Mongiello il 02/06/2013 10:29
    Molto triste ma lodevole nel suo costrutto. Complimenti vivissimi!

3 commenti:

  • Alessandro il 02/06/2013 20:33
    Un viaggio di sola andata verso l'ignoto, nel bene e nel male. Piaciuta
  • Maria Rosa Cugudda il 02/06/2013 16:38
    Profondi versi, che sento particolarmente!
    sempre molto brava, un abbraccio, Loretta.
  • Anonimo il 02/06/2013 11:36
    Versi lodevoli. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0