PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

O fanciulletto che non vieni più dalla campagna

Oh tu, che vien dalla fanghiglia
talvolta ubriaco, il cielo non ti piglia,
e riconosco talvolta il tuo occhio buono

e spaesato, per un qualcosa che si è staccato.
Oppure tu, vile spacciatore, ti ucciderei volentieri,
ma attualmente non rientra nel mio codice umano

e spero ti schianti contromano.
E Voi più in alto, sempre più in altoo
e ogni dove vibrazione, tra bene e male

che questa terra prima avete sfruttato
e ora avete lascitao in balia
di un uomo e di un anima natura malata.

Che dire, forse se lo merito, negli inferi
che anche io son peccatore sfigato
potrò raggiungerVi, per spararvi un pernacchione

se prima non mi avrete già disintegrato.
O qualche fanciulletto incazzato
così per sport, a ragione,

si sfoghi da esperto boxeur
con una serie di pugni sul mio naso.
Lasciandomi sconcertato! Non sanguino più!

 

8
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 03/06/2013 05:17
    Il fanciulletto viene dalla fabbrica... ed è e-nel (lol) suo letto buio... eternamente incazzato..

    Bravo Raffaele... Boxing...
  • Rocco Michele LETTINI il 03/06/2013 02:43
    UN ACUTA CONDANNA PRONUNCIATA CON RABBIA IN UN VERSEGGIO DI REALE TEMATICA DEL NOSTRO GIORNALIERO SCORRERE...

5 commenti:

  • Alessandro il 04/06/2013 18:51
    Richiami leopardiani nel titolo, ma nelle terzine trovo un sarcasmo originalissimo e feroce. Mi hai sorpreso.
  • - Giama - il 03/06/2013 21:44
    Poesie surrealmente reale, quasi un sogno che si manifesta e si concretizza in reali paure...

    Bravissimo Raffaele!

    Ciao
    Gia
  • Anonimo il 03/06/2013 19:10
    Una bellissima composizione
  • Anonimo il 03/06/2013 10:20
    letta con vero piacere.. grazie
  • loretta margherita citarei il 03/06/2013 04:34
    è un piacere leggerti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0