PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Er posto

Ciambivo ar posto
de postino,
ma a furia
de chinamme
de qua e de là,
me so rotto
solo la schina.

 

4
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 04/06/2013 05:18
    Bravo Don... mi ha ricordato una barzelletta fra due barboni... uno dice all'altro... io non fumo quando ho mal di gola... l'altro rispose... io non fumo quando ho mal di schiena...

    te ne dico un'altra... la Tua bella poesia m'ispira... Parlava sette linque... trovò lavoro alla posta... vicino a Franco... ad incollar francobolli...
  • Nicola Lo Conte il 03/06/2013 13:58
    Amara disanima di una triste realtà...
  • Anonimo il 03/06/2013 11:43
    Succede che a furia d'inchinarsi ci si fa male, non solo alla schiena, e non s'ottiene nulla.
    Bravissimo don!
  • Rocco Michele LETTINI il 03/06/2013 11:35
    FANTISCA NEL COSTRUTTO... VERACE NELLA RIFLESSIONE...

1 commenti:

  • - Giama - il 03/06/2013 22:11
    Sottomettersi a condizioni che in fondo non appartengono al nostro essere nuoce, nuoce tanto...

    Grande Don!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0