accedi   |   crea nuovo account

Elite malevole

Come non ci fosse più spazio
per una programmazione metodica,
quello che ci lasciano intendere,

élite interstellari-umane
che hanno ancora qualcosa da sfruttare
su questo fragile nido.

Così, mentre l'alto tecno, medioevo
avanza indisturbato velocissimo

loro imperano controllandoci
con la paura indotta,
mettendoci, alla fame,

l'uno contro l'altro.

E hanno pure l'aspiraemozioni,
che ci colpisce in centri precisi
lasciandoci ebeti, o addormentati
o parlando per frasi ripetute da mass-media
addetti.

Così ci ritroviamo, ognuno con un boccale
di birra, che sà di sciroppo medicinale
al tavolino del pub delle vite perse
e ossserviamo stupiti, camminare il telefonino
seduto sul tavolo, che modello è? Prende il volo,

con stupore lo osserviamo alzando gli occhi al cielo
che son sorpresa, blu nero e peso ci cade addosso,
lasciandoci come statue di sale, a bocca aperta.

E il cellulare preso il volo cinguetta...

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/06/2013 17:20
    UN BOCCALE DI BIRRA COME FARMACO ANTIRRITAZIONE PER LENIRE LE RABBIE GIORNALIERE E POI PER FINIRE PER INTERESSARSI DELL'ULTIMO MODELLO DEL CELLULARE POSTO SU UN TAVOLO DEL PUB... QUESTO È IL SOLO NOSTRO SORRIDERE... FANTASTICO ED INTENSO VERSEGGIO..

1 commenti:

  • Alessandro il 04/06/2013 19:21
    L'elite che sfrutta il fragile nido, mettendo gli innocenti alla fame. Lo specchio politico-sociale di oggi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0