PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Qual disperato senza meta erro

Qual disperato senza meta erro
forte l'afflizion oggi forte m'assale
lontan se n'è fuggita lontan la mia
contadina musa secca la fonte secca
che delle rime dava corsa cors'al rio.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/06/2013 08:04
    LA MUSA RITORNERA' E NUOVO ARDOR DARA' A LO TUO CREATIVO...
  • Alessandro il 04/06/2013 18:05
    Cinquina gradevolissima, l'autore affranto per la scomparsa della sua musa si ritrova a vagare senza meta nel vuoto creativo.
  • Vincenzo Capitanucci il 04/06/2013 09:12
    Molto bella Giuseppe... il dolore di aver perso la musa contadina... quella che dava verso e vita allo scorrere del mio rio... ora mi ritrovo in secca... con un verso ed un enjambement che in metrica s'allunga...

2 commenti:

  • salvo ragonesi il 05/06/2013 19:54
    vedrai che da quella fonte sgorgherà altra acqua ancor più copiosa per dissetare la nostra voglia di leggerti ancora.. bella un saluto. salvo
  • loretta margherita citarei il 04/06/2013 16:13
    tornerà e sfornerai altri versi con la tua bravura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0