PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mi smarrirò nel mio segreto esangue

Mi smarrirò nel mio segreto esangue,
spolpato alla radice, seguitando
a trascinare i piedi dentro l'acque

infette. Mio rimorso è una palude,
cadavere d'un giorno che mai nacque.
Del disonore brillan l'ossa nude.

Il tuo richiamo forse udrò, posando;
racconterà del giusto disappunto
o del perdono tuo, s'io mai tornassi.

Saprai fissare ancora questo volto
scavato? Splenderai nel ciel consunto
del folle che calpesta i freschi passi?

 

4
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 05/06/2013 23:46
    Come sempre un sentimento drammatico e forte espresso con una forma e ricerca lessicale efficaci e calzanti.
  • - Giama - il 05/06/2013 20:08
    Ottima realizzazione del proprio sentire, non facile farlo proponendo musicalità e raffinatezza.
    Complimenti
  • silvia leuzzi il 05/06/2013 12:20
    Molto molto intensa amico. Il titolo cattura lo sguardo e lo trascina in quella palude, espressione quanto mai azzaccata, per raffigurare una sensazione che da individuale, non ho tema di definire universale... di questi tempi poi...
  • Rocco Michele LETTINI il 05/06/2013 12:16
    TERZINE ALTAMENTE RIFLESSIVE NEL LORO PROFONDO COSTRUTTO...

6 commenti:

  • Anonimo il 05/06/2013 22:59
    Molto bella, complimenti.
  • loretta margherita citarei il 05/06/2013 18:36
    profonda ed intensa bravissimo
  • Anonimo il 05/06/2013 18:04
    Veramente intensa... toccante. Comprendo il tuo sentire.
    Bravo Ale.
  • Anonimo il 05/06/2013 13:38
    Una sensazione che coinvolge fino a far sentire l'effetto di quanto descritto.
    Sempre bravo Alessandro!
  • anna rita pincopallo il 05/06/2013 13:29
    poesia che fa riflettere... per la sua intensa sofferenza e per il rimorso di decisioni sbagliate che condizionano la vita
    sempre bravo
  • Anonimo il 05/06/2013 11:10
    rimorso é palude... versi intensi velati di sofferenza, di rassegnazione lirica toccante letta molto volentieri

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0