accedi   |   crea nuovo account

Controvento

Che meraviglioso momento
correndo veloce controvento,
con la luna piena lassù,

mi sento io, come non mai
innamorato di tutto così
senza sapere il perchè.

Che stravagante tormento
seguir senza pensare, vivendo
come se fosse tutto un gioco

come se fosse tutto colore,
tra odio, passione d'amore
estraneo, presente in favore

di un evoluzione dalla quale
mi metto fuori, avanti passate
attenti per terra, ci sono, recisi,

dei fiori. Tagliati con forbici
al gambo, potatura insulsa
erano ancora meravigliosi.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/11/2013 04:55
    apprezzata complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/06/2013 05:02
    PENSO CHE SIA UN ANACRONISMO AL TETRO QUOTIDIANO... MIRABILMENTE COSTRUTTO...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0