PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tempo

Qualche volta fermo il tempo
Per ritrovare lievi sfumature
E la gente statue di sale
Il ruscello il maestrale

Ho dato una carezza al vento
Non voglio sbagliare
Non voglio sbagliare

Tu mi vedi trasformare
Coda di rondine
Alligatore

Ma il tempo già riparte
Con la sua gente
Per la sua sorte.

 

7
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/06/2013 11:21
    Chi ha tempo non aspetti tempo, tanto il tempo non t'aspetta... allora dai a cambiare!
  • Anonimo il 07/06/2013 18:08
    ... be' sei sicuramente un poeta
    della memoria, qui quasi
    sembri echeggiare Sant'Agostino,
    bravo.
  • Anonimo il 07/06/2013 17:08
    La poesia è ermetica. Lascia trasparire uno spiraglio di luce intensa nel creare un divario tra la gente sempre eguale e la voglia di cambiamento dell'autore. È certo che la routine prevale.
    La mia interpretazione cozza col tuo pensare? Sii generoso, Vincent!

4 commenti:

  • Alessandro il 08/06/2013 13:19
    A volte sarebbe davvero utile poter bloccare un istante per riflettere, per coglierne i particolari. Lo scorrere impietoso dei secondi ci lascia privi di una differente prospettiva, se non formulata a posteriori.
  • Anonimo il 08/06/2013 08:59
    Bella e significativa caro Vincent.
    Bravo, come sempre, amico mio.
  • - Giama - il 07/06/2013 21:24
    Qui è un tempo e un mondo proprio, impenetrabile!
    Quello spazio in cui ci assicuriamo che rimanga l'io, preservato dal divenire nel tempo...
    Ottima Vincenzo!

    Ciao Gia
  • vincent corbo il 07/06/2013 17:11
    Posso solo dire che la tua è una calzante interpretazione... e grazie per il tuo tempo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0