accedi   |   crea nuovo account

Amico mistero

Mi tolgo le vesti,
le vesti che indosso,
sguaiate e pacchiane
son solo sottane,
che si riversano a terra
come acqua di antiche fontane.

Mi gusto quel pane
che m'offristi per caso,
è un cibo gentile
dal gusto un po' amaro,
che si sfrega sul naso
della mia ignoranza.

M'alletta la sfida
di vivere piena la vita
e l'affronto così:
affondando le mani,
tirando la melma,
sollevando la gonna,
lisciando gli scorticati sentimenti,
lasciando al mondo i giudizi.

Ti ascolto amico mistero,
sei un motivo in più
per legger la posta volata,
quella che arriva
senza che il postino
l'abbia consegnata.

Mi dispero sul nulla
e di nulla io rido...
... forse un giorno
a questi poveri segni grafici
daremo eufonia...
quella sgraziata
della voce mia!

 

4
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 16/06/2013 10:20
    Un mistero appena accennato, mi domando se il mistero è l'amore o i nostri cambiamenti; in questa poesia traspare anche un movimento gioioso. In definitiva, credo che si parli delle nostre contraddizioni.
  • Anonimo il 08/06/2013 15:54
    bellissima... molto triste ma anche fiera.. davvero molto apprezzata!
  • Rocco Michele LETTINI il 08/06/2013 14:31
    SCORREVOLE LETTURA NELLA SUA TOCCANTE COMPOSIZIONE... UN DECANTO REALE CHE LASCIA MEDITARE...
  • Antonio Garganese il 08/06/2013 12:35
    Molto bella, i versi in rima addolciscono un tema molto importante: la necessità di vivere in maniera leggera seppure responsabile tutte le incombenze che ci spettano nel quotidiano. Complimenti.

4 commenti:

  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 12/06/2013 20:49
    veramente carina; MOLTO MUSICALE
  • Fabio Magris il 08/06/2013 23:20
    Il mistero di un futuro che viene recapitato senza avviso. La vita comunque va vissuta, ognuno a modo suo. Lasciamo solo tracce di noi stessi. Almeno io la interpreto così. E piaciuta un sacco.
  • silvia leuzzi il 08/06/2013 14:00
    Grazie amici sempre un piacere trovare i vostri commenti
  • Alessandro il 08/06/2013 13:02
    Il mistero e la curiosità sono una spinta esistenziale. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0