accedi   |   crea nuovo account

Cuore in tempesta

Seduto su uno scoglio
osservo il mare in tempesta,
le sue acque schiumano rabbia
che sbattono sulla mia testa.

Gocce d'acqua salate
scorrono sul mio viso...
completano il quadro di un amore
ormai finito.

Un pescatore impreca contro la sorte
mentre un grosso pesce si allontana
e lo sfotte.

Due ragazzi si scambiano tenerezze sulla battigia
promettendosi amore eterno
rapiti dal mare infinito.

La testa mi scoppia, sono tanti i ricordi.
Il cuore è come il mare in tempesta
che batte attimi di vita persa senza te.

I sentimenti schiumano rabbia
e l'amore affonda nelle acque azzurre e maestose
ed io testardo ed impotente nulla posso;

Il pescatore torna mesto alla sua capanna,
nulla ha pescato, vuoto è il suo secchio,
vuoto è il mio cuore.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/06/2013 15:17
    Trovo interessante la capacità di osservare la natura intorno e di scrutarsi nell'animo per confrontare reciproci dolori.
    L'amore già finito è come l'onda che ritorna a sconvolgere la roccia e la vita umana. Si aprono poi nuovi orizzonti di speranza...

2 commenti:

  • Anonimo il 10/06/2013 22:43
    ciccia x annettatt ok
  • Alessandro il 10/06/2013 18:09
    Chi non ama non piglia pesci. E il mare si agita. Apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0