PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vibrazione che crea la scintilla

La vita è la costellazione
di amori incompiuti
di valore assoluto, motore.

L'innamoramento è cosa breve,
può avvenir prima o dopo del conoscer
una persona, che mai finiremo di conoscere,

poi sopraggiunge lo svelarsi di elementi
di condivisione oppure no, il lasciarsi
dopo una fiamma più o meno intensa

di passione. E comunque è ricerca, conoscenza,
arte e costruzione, che talvolta, avviene a metà.
Per diverse ragioni. Abitudine, fine della stima

dell'altra persona, nuovo amore improvviso.
Cambio di sesso, di identità, perdita di sensibilità,
malattia. Dopo l'amore c'è il compromesso di stima

di solidarietà, di affetto, di rispetto, e son casi rari.
Specialmente in tempi così veloci, dove tutto
è consumo continuo, anche negli affetti.

Che la nostra memoria sensoriale, schiacciata
in troppi casi dal contatto con oggetti metallici
fonti di energia che ci sfiniscono, mass media

traumi imprevedibili sempre dietro l'angolo,
umanamente non ce la fa. E in lampi di delirio
non ricordiamo più chi siamo e chi sono gli altri,

ovvero coloro che abbiamo amato. Poi, chi ha
la forza del sentire consapevole, ha delle cicatrici
negli occhi, diretti dal cuore, per un amor giovanile

oppure da poco concluso. È la ruota della vita,
il cui simbolo è quello matematico dell'infinito,
ovvero una vibrazione continua che origina la scintilla.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/06/2013 13:41
    veramente molto piaciuta ed apprezzata questa tua eccelsa!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/06/2013 05:17
    UN PREGNO DI VERITA' CELATA MIRABILMENTE NE LA SUA PROFONDA REALTA'...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0