accedi   |   crea nuovo account

Intelletto d'Amore

Senza metodo
sperabilmente arioso
ho fatto conto di risalire
verso l'Intelletto d'Amore
vera voce che è dentro e fuori di noi
straordinaria massa e collina
che aggiunge desideri
al possibile.

E se il mondo appare diverso
e c'è chi, malato di semplicità
vorrebbe solo comprenderlo
resta però il lontano incanto
che infonde sapienza alla voce
come un bell'inverno che si veste di nero
senza sopprimere l'affetto.
Mai piena di melanconia
è visione o vita
quando la natura pur sempre ribelle
accompagna un docile
sogno.

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/06/2013 11:51
    Ascoltare la voce dell'amore, dona un grande sollievo all'anima, pur se diversi si appare dinanzi agli occhi di chi non è affine alla nostra sensibilità. Però, il suono del sentimentale ed affettivo udire, crea un INTELLETTO D'AMORE come conseguenza di un simile e gioioso ascolto. Così ho desiderato interpretare questa meravigliosa lirica!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/06/2013 08:59
    MAI CHIUSA È SAGGIA RIFLESSIONE COME TUO COSTRUTTO... IL VERO NEL REALE... IL MIO ELOGIO ROBERTO...

2 commenti:

  • Alessandro il 12/06/2013 15:07
    Quando la natura si fa ribelle. Un accostamento su cui riflettere.
  • loretta margherita citarei il 11/06/2013 19:45
    la semplicità nn è una malattia ma una dote, piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0