accedi   |   crea nuovo account

Sessantotto... sessantanove... settanta...!

68... L'ansioso preambolo.
E prima l'ansia si sparge
col respiro affannoso,
ed i brividi si stendono
sotto l'incalzar folle
del desiderio furioso.

69... Il vissuto culmine.
Ed un sull'altra stesi,
pieni d'avidità di fuoco,
e bocche e lingue arse
tra le reciproche cosce
assaporano il Paradiso.

70... ll rilassamento.
E vien poi tenerezza
ad estremizzare l'aria,
si chiude l'apertura
muore l'indurimento
e dolce l'amor si riposa!

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/06/2013 20:57
    Originale senza dubbio ma anche una giusta celebrazione dell'orgasmo.
  • stella luce il 14/06/2013 10:24
    la matematica è ovunque... versi originali...

1 commenti:

  • Alessandro il 14/06/2013 09:16
    Il conto alla rovescia del coito, sino al culmine. Originale e divertente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0