username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il pappagallo

In un negozio di animali,
c'era una volta
un pappagallo speciale,
che con fare minaccioso
alle persone che entravano,
gli diceva in modo chiaro,
se non paghi non tornare
noi qui non stiamo a giocare.
Le persone sconcertate
rimanevano spaesate
e con fare attento e ligio,
dopo aver scelto l'articolo,
alla cassa si dirigevano
per saldare quanto preso.
Ora è vecchio e un po' spennato
ma io lo trovo sempre tanto simpatico.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 15/06/2013 19:03
    Un pappagallo staff della security!!!! Poesia brillante e divertente.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/06/2013 14:17
    UN VERSEGGIO COSTRUTTO CON SAPIENTE ACUME...
  • Vincenzo Capitanucci il 14/06/2013 13:28
    Un pappagallo contabile ammaestrato bene...
    Il Signor Tale dei Tali...è atteso alla cassa... doppio senso terribile..
    Molto bella Anna Rita.. non penso che sono solo dei stupidi... ripetitori... come molti uomini... ma associano... suoni.. immagini.. ed azioni... con le parole... che hanno memorizzato...

2 commenti:

  • Anonimo il 24/06/2013 14:54
    Annarita, non sapevo che ti piacessero i pappagalli! Ma li preferisci italiani o stranieri o magari extraterrestri?
    Bravissima signora Pinco e Pallo!
  • Anonimo il 14/06/2013 14:21
    Uno schifo d'uccello... mah

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0