username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Di mattina

Andarsene
in giro, col mattino appena sveglio
a farti compagnia
e la nebbia che veste di bianco
Genova
gli occhi ancora chiusi, da ravvivare
il cuore, che ha sete d'aria salata e di onde
figlie, di uno Scirocco che schiaffeggia
scogli ancora addormentati
svegliano
la voglia, d'andare per Mare a cercare
Stelle e Porti dei Padri di questa lingua
Ligure
adesso, che vi ho detto
lasciatemi andare, osare
s'è alzato il Vento e
il mio Gozzo chiama...

 

4
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/06/2013 06:26
    STILE PERSONALE E PIACEVOVI PASSI MATTUTINI DILGIGENTEMENTE LASCIATI...

3 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2013 19:07
    vai e osa... in fondo il mare ti aspetta...
    mi piace!
  • Anonimo il 15/06/2013 07:55
    godere delle sensazioni dell'aria fresca mattutina... respirare effluvi profumati d'aria di mare... poter andare per mare con l'aiuto di un vento amico, le nostre origini ci chiamano...
    bella lirica Ignazio sembra di esser su quel gozzo in mezzo al mare... un bacione
  • Alessia Lombardi il 14/06/2013 22:22
    Lirica davvero molto bella...
    Apprezzatissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0