PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È già partita

È passata una nave da crociera
ma lei non c'era, lei non c'era,

alla stazione il treno è partito
son sicuro, non ho riconosciuto
il suo vestito tra i tanti ai finestrini.

Poi all'areoporto arrivo trafelato
il volo è partito, non lo aveva prenotato

tornato a casa, ho un tuffo al cuore
lei mi abbraccia, col suo sorriso.

Nel momento che sento di nuovo di Lei
ci abbracciamo per caso davanti lo specchio
e nel mio delirio, mi abbraccio da solo.

 

6
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/06/2013 12:23
    MELANCONICA NEL SUO TOCCANTE COSTRUTTO...
  • Anonimo il 15/06/2013 12:11
    Quanto riesce a realizzare, pur nell'assenza di chi si ama, un vero amore, un profondo desiderio, una poesia così viva... VIVA! bravo ciao:

6 commenti:

  • Anna Raccardi il 18/06/2013 08:30
    Semplicemente bellissima poesia
    complimenti raff
  • Gianni Spadavecchia il 15/06/2013 21:54
    Nel tuo delirio composto da amore perduto e tristezza le tue braccia si stringono più forte che possono..
    Bella ma triste.
  • loretta margherita citarei il 15/06/2013 18:02
    molto bella pur se attesta una profonda sconsolazione
  • Domiziana Gigliotti il 15/06/2013 13:03
    Il desiderio è talmente forte che ovunque si vorrebbe ritrovare la persona amata. Molto triste è l'ultimo verso.
  • Anonimo il 15/06/2013 12:44
    un sogno ... un desiderio... velata da tristezza ma bella piena di sentimento... bacio raf
  • francesca all il 15/06/2013 11:43
    L'ho trovata semplicemente stupenda!...''nel mio delirio mi abbraccio da solo''...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0