PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La pace de la notte

Quando la luna
triste ti guarda,
qualche marachella
avrai pur fatto,
dormir
non ti lascia,
anche fra le tapparelle
te penetra,
fino a quando
a mani giunte
confessi
quel ch'è stato
e l'occhio strizzandoti,
entrambi a dormir
andar potete
ed in pace santa.

 

0
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/06/2013 19:11
    Don, un poeta dall'anima di bambino. Poesia dolcissima.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/06/2013 15:39
    Un fantastico verseggio di veritate intriso... IL MIO ELOGIO
  • Anonimo il 16/06/2013 13:37
    Ripenso all'esame di coscienza, prima di dormire, per credere di ripulire l'anima dalle cattive azioni. Un testo esemplare per convincere le cattive coscienze a fare mea culpa!
    Molto gradita.

2 commenti:

  • Alessandro il 17/06/2013 22:35
    La pace della notte che perdona ogni marachella. Quasi una favola.
  • stella luce il 16/06/2013 13:23
    Ogni notte si riflette sue cose fatte... bel dialogo con la luna...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0