PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il miracolo di un oro verbale

-Se non ne avessimo mai parlato di noi
sussurrandoci in un bacio

una luna
accesa

non più dal solo sole ma da tutte le stelle congiunte in un assolo virtuoso di luce

la totalità fremente di un io di noi

se non avessimo mai concepito l'universo come un brivido esalato dal flauto violino d'un magico e immenso respiro sfuggito in corde vocali e fiato di canto dall'orchestra del tempo

non avremmo mai capito
quanto siamo stati vicini in quella notte di percuotenti timballi alla sorgente danzante del sole -


Ed avvenne
quella notte
un miracolo nell'universo

la materia
iniziò a vivere ridendo della sua luce bollente

prese coscienza
di sé stessa
nel fluire del tempo

guardando
con occhi
d'alba
il tribolato lunghissimo
del suo sognare

le sue paure infantili di non essere all'altezza della sua missione

- delle sue atomiche associazioni
delle sue scelte
delle lotte infinite che le permisero di portare alla luce

il divenire
del suo ordinato caos -

l'abbandonarono

in vita

12

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

è incredibile di quante parole esistano nella lingua italiana... contenenti in cuor loro.. or... oro...


2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/06/2013 07:25
    Un vocabolario teneramente sfogliato... L'IMMENSO NEI TUOI VERSI...

1 commenti:

  • Alessandro il 18/06/2013 23:56
    Quando la lingua modella gemme preziose. Apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0