PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Diche

Costei
lacrime amare
versa,
lo Mondo
veder,
sopra sotto
muoversi;
e ne la Costellazione
de la Vergine
la più pallida
est.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/06/2013 19:23
    anche questa era recensione...
  • Vincenzo Capitanucci il 21/06/2013 19:00
    Verrebbe da dire di che parli Don... se Diche non fosse una persona alata.. o una dea... con in mano una spiga di grano.. e la possiamo identificare con la Vergine del Cielo...

    che ogni sua lacrima sia una spiga di grano... nel cuor degli uomini...

1 commenti:

  • Anonimo il 21/06/2013 19:23
    vero don come dice vincenzo... mi unisco al suo bel commento ciao don

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0