PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tiempe belli 'e na vota

V'arricurdate 'e tiempe 'e na vota,
quanno l'unico vestito buono
era chillo da' dummeneca?

Nu' taglio addu o' barbiere
cu na goccia e' brillantina,
na' giacca e nu' cazone
fatte e' stoffe e' gabardine,
e sotto nu' stivale...
ca luceve e' crummatina!

Io steve cu na' cumitiva e' giuvinotte
e ma' spassave inzieme 'e ssiggnurine:
nu' gruppo e' guagliuncielle sempliciotte
ca s'atteggiava comme 'e ballerine...

Ricordo ca nu' viecchio giradischi
sunava dint''e feste e' casa nosta
e nuje ca nce sentevamo felici
cu 'e nnote e' nu' mutivo fatto apposta!

Nu' ballo lento e, in sottofondo,
parole 'e na' canzona appassiunata:
quanta prumesse e palpiti d'ammore
e quanti storie nove e' nnammurate...

Ma vuje oggi me dicite sempe:
tiempe belle e' na vota,
o' vvuò capè ca 'o munno
mò è cagnato?

No, ve prego,
nun me dicite ca tutto questo è superato,
ca oggi nuje parlammo sempe assaje
e campammo sulamente e' nustalgie:
pecchè, credetemi,
'e rradici noste so' toste assaje,
ragion per cui,
nun seccarranno mai!

TRADUZIONE:
Tempi belli di una volta!

Vi ricordate i tempi di una volta
quando l'unico vestito buono
era quello della domenica?

Un taglio dal barbiere
con una goccia di brillantina,
una giacca e un pantalone

12

5
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 05/08/2014 10:20
    Un plauso sincero per questa tua bellissima!
  • SalvatoreCierro il 16/07/2013 07:47
    molto nostalgiche queste parole, il tempo è chiaro che è andato avanti anche da noi a Napoli, nonostante tutto a Napoli le radici sono ancora in voga stai tranquillo . Non sono molto bravo a commentare tecnicamente una poesia, ma comunque quando c'è la combinazione tra napoletano e sapere bene il concetto da voler esprimere c'è sempre una gran musicalità
  • Anonimo il 22/06/2013 07:48
    Elogio delle proprie radici, delle gioie semplici e veraci che, proprio per queste loro caratteristiche, mai potranno passare di moda per l'anima napoletana...
  • Rocco Michele LETTINI il 22/06/2013 05:37
    I VERSI DE LA VERITA' IN UN MIRABILE VERNACOLESE...

2 commenti:

  • Anonimo il 21/08/2014 13:40
    Bellissima poesia, attualissima e nostalgica al tempo stesso. La parte dialettale è molto musicale. Complimenti.
  • Anonimo il 22/06/2013 10:54
    che bei tempi salvatore... veramente bastava poco... bellissima in vernacolo bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0