username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La prima delusione

T'accechi nel bruciante
delirio d'impotenza.
Bussò alla tua esistenza
il mal d'acerbi giorni:
sei solo, fosti amante.

Più nulla ormai colora
la tela dei ricordi.
Sembra affogar la vita
nel pianto di mezz'ora,
nell'estasi tradita.

Pur stenti a rimirarti:
la tua illusion di stolto
è fuor d'ogni perdono
ché sfigurato è il volto
graffiato d'abbandono.

Saperla con un altro
è troppo da vedere,
è troppo per uscire.
Null'altro brami avere
né ti saprà stupire.

Ben lesta fu a calarti
la mietitrice pena
sull'anima un sudario;
sulla tua lieta scena
calò un triste sipario.

Ti chiedi se hai sbagliato,
se il tempo t'ha beffato
o un dio che or maledici.
Pur chi vuole capirti
releghi tra i nemici.

Il mondo è come un mostro,
non sa cos'è pietà.
Quest'abito d'inchiostro,
lo spero, nel coprirti
tepor ti porterà.

 

8
9 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/07/2013 17:04
    accidenti sembra una filastrocca un po' noir... mi piace!
  • Nicola Lo Conte il 04/07/2013 08:44
    Non c'è mai un motivo accettabile per la fine di un amore.
    Tutto inizia, tutto finisce, tutto rinasce di nuova luce.
  • Anonimo il 24/06/2013 07:31
    È un amaro canto d'amore che indaga l'animo per scoprire le cause della fine di un rapporto. La compatta chiusura della mente all'aiuto esterno evidenzia la sfiducia entro cui ci si sente appagati, ma la chiusa apre spiragli di speranza per addolcire la pena. Mi sento di scrivere queste mie riflessioni per dimostrare che ho apprezzato le tue strofe dalla elegante cadenza ritmica.
  • giuliano cimino il 23/06/2013 23:27
    infinito amore profonfo in uno stile tutto tuo.. così difficile da mutare in lirica ai tempi d'oggi.. la descrizione superba dell'attimo dopo la tempesta.. quando la testa non ragiona e prevale l'istinto.. poi ragionerà e passerà tutto col tempo..
  • Anonimo il 22/06/2013 13:35
    Versi molto profondi, pieni di tristezza e sofferenza, che rispecchiano, purtroppo, la realtà fatta di quell'insidioso ed incisivo male, chiamato delusione. Passaggi poetici prodotti da una mente molto acuta, un temperamento melanconico, molto dotato, analitico, sensibile e, forse, troppo idealista, quello dell'autore. Ma persino le cocenti delusioni amorose, ahimè, fanno parte della vita, insegnando qualcosa di inaspettato e, talvolta, necessario per una maggiore comprensione degli eventi accaduti. Testo piaciuto ed apprezzato.
  • Anonimo il 22/06/2013 13:13
    ... novello Clemente Rebora. Personalmente, preferisco muovermi fra rigore applicativo della metrica tradizionale e libera espressione del pensiero.
    Bravo.
  • Anonimo il 22/06/2013 12:41
    Quando l'amarezza ci sommerge per i torti ricevuti, la prima cosa che dobbiamo allontanare da noi è proprio quella. Ciò farà luce su tutto il resto.
  • Don Pompeo Mongiello il 22/06/2013 12:03
    Un lauro per questa tua eccelsa davvero!

9 commenti:

  • romana il 14/08/2013 02:08
    bella lirica, denota amarezza
  • Rosarita De Martino il 29/07/2013 20:19
    Mi sono piaciuti tanto i tuoi versi, ma con uno sforzo di volontà noi poeti potremmo separare i ricordi dai rimpianti. Che ne dici? Provaci. Con simpatia. Rosarita
  • Gianni Spadavecchia il 29/06/2013 06:20
    Musicale per via delle belle rime utilizzate! La tela dei ricordi non si colora più e ti senti solo a causa degli acerbi giorni. Immagini tristi e desolate, poesia scritta davvero bene, dà emozione.
  • Anonimo il 22/06/2013 18:56
    Versi molto profondi, pieni di tristezza e sofferenza, che rispecchiano, purtroppo, la realtà fatta di quell'insidioso ed incisivo male, chiamato delusione. Passaggi poetici prodotti da una mente molto acuta, un temperamento melanconico, dotato, analitico, sensibile e, forse, troppo idealista, quello dell'autore. Ma persino le cocenti delusioni amorose, ahimè, fanno parte della vita, insegnando qualcosa di inaspettato e, talvolta, necessario per una maggiore comprensione degli eventi accaduti. Testo piaciuto ed apprezzato.
  • Anonimo il 22/06/2013 13:58
    Grande proprietà di versi e di metrica. Complimenti.
  • karen tognini il 22/06/2013 12:43
    Bellissima Ale.
    Ti sai distinguere..
    Bravissimo...
  • AlfaCentauri il 22/06/2013 12:31
    carina, HA LA SUA MUSICALITà... la dedicherei a chi so io! MI PIACE
  • Anonimo il 22/06/2013 12:03
    Non mi piacciono le poesie con la cadenza della filastrocca ma t sei troppo bravo... Io ne ho scritta una che si chiama APOLOGIA DELL'ACQUA che ha vinto un concorso... e non mi piace (la mia )... Tu sei TROPPO IN GAMBA!!!!
  • Anonimo il 22/06/2013 11:40
    il mondo come un mostro che non ha pietà... versi toccanti che arrivano al cuore... bellissima ale ...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0