username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ai nemici

Demoni senza volti
e senza nomi
con corna rosse
ed ali nere
svolazzano sghignazzando
pe' questo sito,
e credon la mia penna
di fermare,
e non sanno, che prima
spada pungente
fuit
e paura mai nun abe.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • stella luce il 22/06/2013 19:47
    mai sia ferma la tua penna o quella di altri per colpa di chi usa questo sito per insulti o litigi... al di là del sito la vedo attualissima anche per il mondo fuori... buona serata
  • Anonimo il 22/06/2013 13:47
    Bellissima lirica, che farà mangiare il fegato ancora più a coloro a cui è rivolta. Complimenti.

11 commenti:

  • Anonimo il 25/06/2013 20:05
    Avviso rif. utente Annetta. Ci è stato segnalato un comportamento scorretto verso alcuni autori del sito. La preghiamo vivamente di partecipare in modo adeguato e non dare seguito a recidive di attacchi personali verso altri. Qualora seguiti con un atteggiamento controproducente sarà sottoposta a verifiche da parte delle autorità competenti. Grazie.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 25/06/2013 00:08
    @ ANNETTA&COMPANY... Gentilissimo Don,
    questo suo proclama ha l'intenzione di avvertire chi le si oppone, ma le suggerisco di ignorare le provocazioni e di rispettare soltanto la sua libertà di pensiero e di scrittura.
    ...
    "E Perché allora nn si fa gli affari suoi? E Perché dovete fare sempre comunella, o i paladini della giustizia immaginaria e cmq e sempre andate cercando un appiglio per sputare veleno?
    Io passo, leggo e se ho da dire qualcosa sul testo lo dico...
    Rileggetevi... quanto siete maleducati!!!
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/06/2013 23:09
    SENTA SIGNOR ANONIMO... CHE MI CADE COSì IN BASSO DICENDO STUPIDAGGINI!!! MA MI FACCIA IL PIACERE! e la finisca di fanaticheggiare mettendo in mostra le sue facoltà scolastiche DA COPIA INCOLLA! CARO ANONIMO, NN OCCORE AVER STUDIATO IL LATINO... PER SAPER LEGGERE E SCRIVERE. LO SA CHE UNGARETTI E MOLTI ALTRI GRANDI NN SONO NEANCHE LAUREATI??? infine, rileggete i vostri interventi sempre pieni di sottintesi e imbecillità. PS: avevo visto bene che ha fatto la doppia iscrizione (tanto qui tt si può, e a quanto pare -magari fingersi pure un licantropo imbecille!!! ... QUESTO ACCADE perché LEGGO SEMPRE CON ATTENZIONE...
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/06/2013 22:46
    per me lei è un anonimo!
  • Anonimo il 24/06/2013 22:15
    A quanto pare Lei continua a pensarmi con insistenza, malgrado io mi faccia educatamente i fatti miei, Signora I woman. Io non mi chiamo Annetta, bensì Vincenza, detta Enza, Bartolotta non Bergamotta. Il suo cognome non so con che cosa faccia rima o meglio lo posso immaginare
    Lei quando prende di mira qualcuno non lo molla più, come mai? Da che cosa dipende questo suo accanimento? Perchè non lo chiede al suo psico-terapeuta? Non pensa che questa sua critica insistente ed esasperata più che altro non dà pace a Lei? Penso che il suo nome di affermata critica letteraria mi sia sfuggito;eppure leggo tanto. Ma faccio umilmente ammenda e cercherò di ricordarmene in futuro per non incorrere in una totale anarchia pseudopoetica. Come mai una letterata intransigente come Lei non ha studiato il latino? Mi delude. Pensavo che avesse fatto studi classici per scrivere cotante poesie. Allora, siccome io il latino l'ho studiato Le dirò:
    usque tandem, Catilina, abutere patientia nostra? Est modus in rebus; Similis cum simile fricat; ed infine; Intelligenti pauca. Perciò, my dear I woman, will you leave me alone? E dato che Lei è una pensionata dell'ambasciata francese, prima classificata poesia a tema libero Memorial Miriam Sermoneta lo dico anche in francese: "Fiche moi la paix, espèce d'une conasse". Bonne nuit
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/06/2013 20:30
    OPS... presente imperativo! hăbe-hăbēte. Che poi, io, non ho studiato il latino ma ho semplicemente usato la macchina che ho davanti con la curiosità di voler apprendere; ED OGGI, questo il web lo permette. buonanotte!!!
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/06/2013 18:14
    A parte il fatto che hăbe è un presente imperativo e quindi anche se avesse avuto l'h la frase nn avrebbe avuto senso; CIOè: "spada pungente fui e paura non Hai" tu, pres indicativo. Ma la questione non è né di saccenza né di libertà o licenza poetica, né TANTOMENO vuole essere una provocazione, signora annetta -com'era il cognome? BERGAMOTTA, bartolotta, bergamini???- bò!!! È stimolo ad essere costruttivi e non in totale anarchia pseudopoetica! POI, FATE VOI!
  • Anonimo il 24/06/2013 13:09
    Gentilissimo Don,
    questo suo proclama ha l'intenzione di avvertire chi le si oppone, ma le suggerisco di ignorare le provocazioni e di rispettare soltanto la sua libertà di pensiero e di scrittura.
    Se ognuno di noi dovesse rispolverare le nozioni di latino o greco o altro, sarebbe un pessimo maestro che non sa indulgere e pecca di saccenza. Non voglio suggerirle nulla di didattico, ma per dare vigore alla punta della sua spada... scriverei " ebbe" per legarlo a " fuit". Decida lei e non mi reputi un'altra correttrice.
    In buona fede.
    Buona settimana.
  • Don Pompeo Mongiello il 24/06/2013 11:53
    I woman, tu quindi non concedi nessuna libertà di espressione, sei una schiavista, quindi io dico abe e non habe, per mio piacimento, e tu sei pregata di non commentarmi più. E no! Tu vai all'inferno se continui a rompere, perché io di spada non ferisco ma mi difendo. E sappi che non sono abituato a star zitto.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/06/2013 11:36
    ... se non sbaglio il verbo avere -hăbēre- latino vuole l'h iniziale. per quanto riguarda le spade è valido ancora quel vecchio detto che dice "chi di spada... Prosit anche ai nemici; siamo tutti sotto lo stesso tetto!
  • Anonimo il 22/06/2013 21:02
    Bella, Don... E chi la ferma la tua penna!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0