PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ei fu

Delle colombe
aveva le ali

per lui fu sempre il sole
a girar intorno alla terra
perché non ci fu giorno
che non fosse giorno
ne fu il principale artefice
senza mai bruciar nessuno

essendo abituato
a camminare su un filo di luce
fu un gioco da ragazzi
passar nell'aldilà
senza cadere nel sonno

alla moglie disse
vado a seminare i Tuoi fiori preferiti
mescolando rose d'oro a papaveri rossi

fu seppellito
davanti a pochi intimi
con la stessa camicia con cui era nato
perché non volle sprecare un vestito

ai posteri
lasciò
il suo ultimo sorriso

 

3
6 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 24/06/2013 00:17
    stupenda gemma che si unisce alle mie preferite tue!
  • LIAN99 il 23/06/2013 15:22
    Poesia pura per cantare il lieve passo dell'Uomo Buono nell'allontanarsi da questo Mondo, ove non lascera' mai disperazione, ma solo tenero rimpianto. Notevolissima prova, Vincenzo, per stile e contenuti che emozionano il cuore e la mente. Complimenti. ::
  • ciro giordano il 23/06/2013 08:58
    mi viente in mente "oltre il giardino", con peter sellers... il ritratto di qualcuno profondamente buono, profondamente semplice, tanto da nemmeno sentire il passaggio della morte...
  • Anonimo il 23/06/2013 08:34
    Lasciare un sorriso morendo: una frase bellissima che mi ha talmente coinvolta, da non riuscire a parlare del tanto altro che la poesia racchiude.
  • Rocco Michele LETTINI il 23/06/2013 07:17
    TUTTO L'ENCOMIO PER UN AUREO VERSICOLARE...

6 commenti:

  • Alessandro il 23/06/2013 21:29
    L'ultimo sorriso e il volo delle colombe. Una vita nella modestia. Bella
  • serio anna il 23/06/2013 17:37
    stupenda... commovente nella purezza e semplicità di versi profondissimi... con assoluta stima, kiss
  • stella luce il 23/06/2013 16:52
    stupenda... mi hai fatto ricordare un caro amico e te ne ringrazio... elogio dell'umiltà del vero uomo...
  • Nicola Saracino il 23/06/2013 10:12
    Bellissima Vincenzo. Morire con la camicia con cui si è nati... Hai dato consistenza al Sogno!
  • Anonimo il 23/06/2013 08:37
    Vincenzo, Francesca ha avuto il coraggio di esprimere un sentimento che certamente tutti proviamo leggendoti, ma proviamo pudore ad esprimere: tu sempre ci emozioni molto, ma le tue poesie quanto difficili sono!
  • Francesca Pellizzi il 23/06/2013 07:29
    Poesia carica di emozioni e allo stesso tempo molto difficile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0