accedi   |   crea nuovo account

Mai avrei creduto!

Un uomo crudele
ha reciso il filo della mia vita.
Tu, che travestito d'amore,
hai inferto alle mie carni
lacerazioni di morte.
Mai avrei creduto!
Belva travestita da uomo
ti sei avventato sul mio corpo
e hai liberato la maschera.
Lupo travestito da agnello!
Come hai potuto tranciare i miei sogni?
I tuoi sogni!
Il lupo delle favole.
Allora eri tu!
Solo ora capisco.
Mi stava vicino e non lo vedevo,
l'ho incontrato sulla mia strada
e non l'ho riconosciuto.
Solo ora capisco.
Ma è tardi ormai!
Le tue mani sporche di sangue.
Il mio sangue!
E ancora ho sperato.
Ho pregato.
Implorato.
Nessun cacciatore è arrivato.
Il mio corpo offeso, ferito, straziato.
Il mio corpo annientato!
(Ora chiede giustizia).

 

3
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 22/07/2013 17:06
    Molto apprezzata.. complimenti
  • Anonimo il 25/06/2013 08:23
    l'atroce fine d'un amore che da parte tua era indistruttibile... toccante e sentita, molto bella
  • Rocco Michele LETTINI il 25/06/2013 05:39
    UN TOCCANTE E PROFONDO VERSEGGIO DA UN CORPO LACERATO MOSTRA LE CICATRIZZATE FERITE CHE DETURPANO IL SEGUITAR VITALE...

3 commenti:

  • Alessio Cosso il 25/07/2013 15:47
    Toccante, tragica e dura. Giusta terribile espressione della violenza sulle donne.
    Complimenti.
  • LIAN99 il 26/06/2013 16:33
    Grazie, per questo grido d'orrore e per la richiesta di giustizia a favore delle donne uccise barbaramente da chi indegnamente aveva carpito la loro fiducia ed il loro Amore. Brava.
  • Santina Luzzi il 25/06/2013 14:51
    Per ricordare Fabiana e per dare voce alle troppe donne uccise da un amore malato e criminale!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0