username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spero che ti piaccia

Mi ricordo una volta
di aver scritto un crostino
che a me pareva, così così,

ma fu mangiato in un boccone
con enorme libagione dal goloso
che mi regalò in cambio

un componimento fatto a strati
di pasta, basciamella e ragù,
una porzione aveva la potenza
di un bellissimo haiku.

Per questo mi vien di dire
che poetare è una forma di cucina
dove tanti sono gli ingredienti,

i ricordi, le emozioni, i pensieri,
i pareri. Per ignoranza uso spesso
parole semplici, e le tengo poco

se non occorre, in forno.
E mi piace sentir il parere
o osservare chi le mangia

per capire se gli ho regalato
qualcosa di buono e positivo
frutto di divertimento per divertire.

 

4
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • LIAN99 il 26/06/2013 16:56
    Molto spiritosa ed originale questa simpatica poesia che, però, nel divertissement, induce a profonde riflessioni sul significato e sul valore del poetare. Onore agli chef-poeti, se sanno servire di queste portate!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/06/2013 06:12
    poetare è una forma di cucina
    dove tanti sono gli ingredienti,
    i ricordi, le emozioni, i pensieri,
    i pareri.

    HAI DEFINITO IL POETARE DIILIGENTEMENTE... IL MIO ELOGIO

5 commenti:

  • marcello moiso il 26/06/2013 06:44
    Si.. mi piace assaporare quegl'ingredienti che sgorgano dal cuore..
    bravo Raffaele!
  • essen rosa il 26/06/2013 05:20
    masticato tutto con molta
    lentezza
    per assaporare ogni singolo verso
    bravissimo
    essen
  • silvia leuzzi il 25/06/2013 22:03
    Che carina Raffaele... che idea? Beh se ti devo dire la maggior parte dei miei scalcinati versi nasce in cucina, tra odori e vapori.
  • stella luce il 25/06/2013 20:34
    Allora scrivere è come cucinare... un parallelismo a cui non avevo mai pensato... bella mi piace tutta da assaporare...
  • anna marinelli il 25/06/2013 20:23
    Raffaele, vorrei sapere come fare per gustare un haiku, che a me mi stanno indigesti assai... la tua poesia culinaria invece... una prelibatezza!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0