PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un osso dal buco celeste

Nessuno ha mai pensato
a sodomizzare il tempo perché non né ha mai trovato il buco di uscita né quello di entrata

se non nascendo e morendo

il banale filo della matassa è forse solo un falso pensiero che regge tutto il costrutto come un uovo senza albume e midollo insabbiato nel deserto di un corpo dalla testa di uno sporadico struzzo

eppure basterebbe un nano secondo a trasformare un anno solare in un ano terrestre

- la nostra gaudente politica c'è l'ho insegna ogni giorno -

se esiste nel cielo un buco nero simile ad uomo che tutto ingoia
ci deve essere un buco bianco di abbagliante sentore che tutto rigurgita

come
il boato di un big bang di una immensa universale creazione in perenne gita

- a chi non l'ha mai letto consiglio il libro " Lo Yoga della Bhagavad Gītā " di Sri Aurobindo è fra i libri il veicolo più blindante in oro scritto da una mano ancora in parte umana -

un profondo canto di fondo potrebbe evadere dal foro di traforo

- non esiste barca senza falla né arco senza freccia né domanda senza risposta né mistero senza soluzione né pentola senza coperchio né notte con solo gelo né un fiume di ore senza una briciola d'oro né un regno senza reali consorti che dividano con amore divino la stessa sorte del loro ingrato popolo

tutto è il cerchio perfetto d'un pio pioppo sfuggito da una pipa ad oppio con braccia avvolgenti a forma di spirale -

nascendo
fra due angeli

divenuti
qui su terra

farfalla
dalle quattro ali

e
due instancabili cercatori d'oro dell'Oregon andati sulle sponde del sole a caccia di un minuto eterno di fiore

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

La mia vita non fu che una serie di tragedie esteriori, e se queste non hanno lasciato su di me nessuna traccia visibile, indelebile, è dovuto all'insegnamento della Bhagavad Gītā. ... Mahatma Gandhi


6
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/06/2013 06:51
    UN SAGGIO DI VISSUTO DILIGENTEMENTE CURATO NE LA SUA PSICOLOGIA DI QUOTIDIANITA'

3 commenti:

  • Anonimo il 26/06/2013 14:10
    E come il cerchio, che per me è a spirale, tutto si chiude Ma tutto continua ad andare... ma certo, se parliamo di nani e di secondi, che non sono secondi a nessuno, nel furto dell'anima del prosciutto, allora le cose hanno il senso del non senso se questi esseri Montecitori invece di crepare col Big bang bang, son cresciuti forti e robusti e organizzati in gang.
    Accidenti Vincè mi son perso la chiusura del cerchio e del senso ch'è tutto un senso anche il melenso... ma mo ci penso!
  • Anonimo il 26/06/2013 08:56
    interessante la teoria del buco celeste
    smisurata
    la tua fantasia
    essen
  • loretta margherita citarei il 26/06/2013 07:33
    una teoria interessante, direi che è il tempo a sodomizzare, a volte, noi, apprezzatissima super cap

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0