PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Getto un fiore

Getto un fiore sul tuo cammino
non ha un gran profumo
è bianco, ricorda il biancospino.
Piccolo e delicato cuore di bambino.

Getto un fiore sul tuo cammino
ma non lo vedi, non senti il profumo
lo calpesti piangendo
e di lui non resta che l'ombra.
L'ombra della tua orma
che adombra se stessa.

 

5
8 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 30/06/2013 13:01
    L'atto del gettare in se è come volersi liberare di qualcuno, quel qualcuno che piange per la perdita di qualcosa, che preso da un sentimento triste non si rende conto e non da valore a quello che fa. Bella tosta, libera a diverse interpretazioni. Piaciuta.
  • Anonimo il 29/06/2013 20:17
    dolce e delicata come una dedica... ottima!
  • ciro giordano il 28/06/2013 23:03
    il fiore è calpestato da chi è altrettanto infelice, e non può capire... Per destino? per egocentrismo? resta la realtà dell'incredibile incomunicabilità che esiste tra noi uomini... ti abbraccio
  • Anonimo il 28/06/2013 18:51
    Chiedo scusa, doveva essere una recensione.
  • Anonimo il 28/06/2013 08:45
    ... la prima strofa è molto
    tenera e musicale...
    brava...

8 commenti:

  • silvia leuzzi il 29/06/2013 14:14
    Centrato Ciro il problema: l'incomunicabilità tra gli uomini e le donne e la voglia di gettarci come fiori per alleviare dolori, nascosta e camuffata per paura di essere calpestata. Ti abbraccio anche io a rileggerci
  • Gianni Spadavecchia il 29/06/2013 13:26
    Bella, getti un fiore magari anche sgualcito e male accudito.
    Un fiore che si trova lì, desolato.
  • silvia leuzzi il 28/06/2013 22:12
    A volte mio buon Alessandro i fiori che gettiamo ai piedi di un un cuore infelice, non sono quelli utili ed è per questo che non vengono neppure notati. Non è una reprimenda ma una costatazione amara, che mi ha insegnato l'esperienza degli anni, tanti ahahahhahhha. Grazie a tutti gli altri amici
  • Alessandro il 28/06/2013 21:40
    Le gentilezze che vengono rispedite al mittente da chi preferisce la solitudine. Profondissima
  • Anonimo il 28/06/2013 18:50
    Uno sguardo sull'egoismo di chi non apprezza. Complimenti.
  • silvia leuzzi il 28/06/2013 08:33
    Grazie amici
  • Antonio Garganese il 28/06/2013 07:14
    Mi fa pensare ad un impegno profuso senza troppo costrutto. Succede. La gratificazione nelle azioni che si compiono è importante. Meglio pensare che qualcuno capirà, le regole di normalità esistono ma sono le eccezioni che gli danno forza. Ciao.
  • Fabio Magris il 27/06/2013 22:34
    Parole soffuse di tristezza. Molto bella e di significato con quel fiore bianco poco profumato, di cui poi non resta che l'ombra di un'orma che adombra se stessa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0