accedi   |   crea nuovo account

Allontanatevi dalla linea gialla Viareggio stazione 29 giugno 2009

Quella notte
non ci fu voce che disse

allontanatevi dalle fiamme gialle

pagammo
la negligenza di una revisione che non ci fu

ed
una velocità troppo elevata per un veicolo definito "treno bomba"

con un tributo
di trentadue vite

ancor oggi dalla mia finestra li vedo passare questi vecchi neri carri cisterna
adesso vanno molto più lenti come appesantiti dalla strage di un dolore

non c'è mai silenzio
dove
il pensiero continua ad esplodere deragliando su una ferita del cuore

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Non c'è mai silenzio è uno spettacolo teatrale di Elisabetta Salvatori accompagnata al violino da Matteo Ceramelli questa sera a Viareggio alle 22. 15 in una Viareggio che non dimentica e si abbraccia


5
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 29/06/2013 19:45
    Il saper andare oltre ogni tragedia. Complimenti.
  • Anonimo il 29/06/2013 09:31
    "Non c'è mai silenzio dove il pensiero continua ad esplodere deragliando su una ferita del cuore"... Un pensiero stupendo, in piena sintonia con quanto appena finito di scrivere nella poesia di oggi: Nessuno mi sfiori inutilmente.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/06/2013 08:53
    IL CUORE NON SI FERMA AL DOLORE... UNA TOCCANTE RIMEMBRANZA...
  • Anonimo il 29/06/2013 07:24
    La lunga teoria del dopo è costellata di stragi evitabili se solo anziché alle formule matematiche, fosse stata data attenzione a quelle umame.
    Il rimorso del dopo non paga ed è preda del tempo.
    Una poesia per ricordare senza dimenticare, ma soprattutto per prevenire.
    Bravissimo Vincè, sempre attento alla realtà umana più vera.
  • roberto caterina il 29/06/2013 06:37
    Hai fatto bene a ricordare quell'episodio così toccante e terribile e plaudo a questa iniziativa per non dimenticare

3 commenti:

  • serio anna il 29/06/2013 23:11
    toccante, penetrante, disarmante e sublimante un dignitoso dolore... bellissima <3
  • giuseppe gianpaolo casarini il 29/06/2013 11:36
    Decisamente bravo in questo accorato verseggiando ricordar il triste evento..
    di forte intensità gli ultimi tre versi.

    ggc
  • Vincenzo Capitanucci il 29/06/2013 06:30
    Cronaca in diretta...è molto toccante... ogni treno che passa oggi... rallenta... anche il rapido delle 7. 17 che non si ferma a Viareggio... ed emette un lungo lunghissimo gemito... e penso che sarà così per tutta la giornata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0