PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nudità

Quando guardi un uomo nudo
li hai visti tutti

sono cosi facili da capire
da anticipare
da prevedere

puoi già sapere dove andranno a parare

tutto è così apparente
in loro
da sembrare tendenzialmente goffo

come il loro scodinzolante sesso

Quando guardi una donna nuda

hai visto solo
una elegante parure

la più piccola parte di un meraviglioso gioiello

imprevedibile nel mistero

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

sarò magnanimo Auro... o quasi...


4
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/07/2013 12:54
    Non sempre è così... Difetti di "fabbrica" possono sempre esser presenti. C'è chi, grazie a se stesso, non li coglie... preso da altri pensieri e sentimenti. Comunque, davvero spiritosa la poesia.
  • Anonimo il 01/07/2013 08:07
    A parte i versi pregevoli come sempre, è una grande verità, raccontata oltretutto in modo divertente. COmplimenti.
  • Anonimo il 01/07/2013 07:54
    ahahahah... vero vero... divertente!
  • Rocco Michele LETTINI il 01/07/2013 07:14
    UN AUTOLESIONISMO STAMANE... POVERI NOI... COME RIDERANNO LE POETESSE... SEMPRE CREATIVO PERO'...

  • Auro Lezzi il 01/07/2013 06:33
    Certo che li hai proprio distrutti sti maschietti...

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 02/07/2013 06:27
    verità indissolubile, complimenti cap
  • Alessandro il 01/07/2013 22:55
    Bel confronto fra nudità umane. La donna è evidentemente superiore.
  • Anna G. Mormina il 01/07/2013 11:03
    ... è bellissima!!!
    ps: sono d'accordo con Carla... occhio all'eccezione... un abbraccio!
  • Anonimo il 01/07/2013 08:14
    sempre galante davvero bella... ma attenzione all'imprevedibile... bacione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0