username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lei aveva vinto

L'ho vista respirare con affanno
poi respirare lentamente
arrestarsi e ripetere
questo rito in un sussulto continuo.
L'ho accarezzata
l'ho presa per mano
e l'ho guardata
non ho potuto fare nulla
se non adeguarmi
ai suoi ritmi.
Piangevo con lei
mi fermavo con lei
mi riprendevo con lei.
Solo all'ultimo respiro
ho dovuto arrendermi
aveva vinto.

 

3
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/07/2013 15:44
    poesia profonda che ti tiene incollato ad essa... complimenti!!!
  • Anonimo il 05/07/2013 19:39
    Intensissimamente coinvolgente per chiunque legga, Augusta. Anche qui c'è chi ha il respiro difficile, ultimamente.
    Aiutiamoci reciprocamente.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/07/2013 15:05
    PROFONDA NELLA SUA COINVOLGENTE SEQUELA...

6 commenti:

  • augusta il 10/07/2013 16:38
    grazie fri.. credo che tu abbia ragione... ti tiene incollato.. fino alla fine... 1 beso
  • augusta il 09/07/2013 12:40
    ringrazio per il vostro passaggio... vera.. stefano t...
    ... francesca... silvia... l'affascinante alessandro... e il mio adorato fan rocco... p. s... ho assistito mio padre fino all'ultimo respiro... 1 beso a tutti voi...
  • Anonimo il 08/07/2013 10:19
    arriva un momento in cui si è obbligati ad arrendersi... molto bella, bravissima e, come dici sempre tu... 1 beso
  • Francesca Pellizzi il 06/07/2013 10:04
    Avevo letto qualcosa di simile sulla fibrosi cistica. Molto bella
  • Alessandro il 05/07/2013 23:22
    La resa dopo una sanguinosa guerra psicologica. Ben scritta.
  • silvia leuzzi il 05/07/2013 22:11
    Ha un soffuso eroticismo che avvolge. Bella Augusta molto sentita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0