PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Denaro

In metallo, lega d'acciaio anche tossica
o in fogli di filigrana, chi la chiama grana
Che la troveranno tra migliaia di anni!!

Significato intrinseco: controllo
potere, soprusi, sfruttamento, mafie
guerre, e disutilità collassata e

tanti ex ragionieri ricoverati alla neuro
dopo il passaggio all'euro.
Poi quello virtuale non ne parliamo.

Insomma ho letto un fatto di cronaca
che un euro muscoloso da due
ha spaccato in due una carta bancomatta

che era trapelata voce giunta al suo metallo,
che questi fighetti dei nuovi fogli da cinque euro
gli avevano dato un sospetto...

in un campo campano del nostro paese,
cento lire vecchio corso impolverate nuove
dissotterratasi a fatica, ha domandato

a un moscone che girava perdendo direzione
anziano, con una mascherina, cosa ci facesse lei,
cento lire, là sotterrata da più di docici anni oramai

assieme a miliardi e miliardi di coetanei e non
che aveva visto con tristezza marcire banconote
meno un filo brillante, che ora erano in tribù.

Il moscone, esperto e malaticcio prima gli ha raccontato
la storia dei suoi tris avoli e oltre tutti avoli che volavano
suoi parenti, su campi dove cresceva ogni ben di pianta

e frutto commestibile per la razza umana. Che poi
in seguito a un imposto esprorio tra stato e mafia
certa gente aveva cominciato a portare loro

per interrarli e provare a dimenticarli. Le cento lire
fatto due più due, che lei i conti li sà fare, si è
messa a piangere. Come capo spirituale ha diffuso

la notizia a tutte le monete ancora vive sotterrate
e infatti oggi se passate da quel terreno vedete
uno strano movimento.

E vi sarà capitato anche a Voi in quest' Italia soffocata
che le monete hanno capito quanto breve è la loro vita
ora che sono uscite le "plastificate col chip" che,

come quel due euro, che aveva capito, ha commesso
un atto estremo. Tanto per dire, in casa mia, da una parte
tengo in cassaforte le monete ed è tutto un dlin dlin

mentre le carte invisa, paipoi, banca qui su e giù che din!
Ho perso pure i pin, mi saltano come cavallette, e i graffi.
Capita la storia? Siamo vittime di un inganno colossale!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/07/2013 07:27
    IMPAZZIRE E POI MORIRE... QUESTO È LO DENARO... FANTASTICO COSTRUTTO...

2 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 09/07/2013 09:55
    Versi della cruda realtà che ci circonda. Molto piaciuti e molto apprezzati.
  • Anonimo il 09/07/2013 07:19
    un caos generale uno stordimento per le nostre povere menti... hai ben descritto questo quadro bravo raff un abbraccione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0