PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frammenti

canta con tenere immagini
gli acerbi baci timorosi della vergine
libera dal violino note acute e tiranne
come l'inebriante scia di fremiti della strega
lascia raccontare a pallide parole
gli scialbi silenzi in cui sfiorì donnanulla
Oppure Taci. . .
in cammino sull'eco d'ombre perdute
serenamente taci. . . e non dimenticare

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • romana il 31/07/2013 18:41
    Una lirica molto bella, versi di intricata sensualità, dolce e raffinata. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0