accedi   |   crea nuovo account

Confessioni

Strizzo nuvole sulla tinozza
di malinconici pomeriggi,
lacrime grigie di solitudine
puerili rimbalzano pallide.

Evito luci e cristalli di vento
che trascinano fredde meteore,
la vita è solo muta speranza
dentro il sudore del tempo.

Sorseggio debole e pavido
il sangue dei nuovi giorni,
l'inchiostro servo dei sommi
rifugge dalla mia stilografica.

Nuda la mia realtà cammina
immersa in spartiti di liriche,
cruda e acerba dentro di me
la melodia della parola poetica.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 11/08/2012 11:03
    ... stilata con molta
    bravura, complimenti...

5 commenti:

  • angela testa il 11/09/2010 23:18
    un cammino di vita... speciale...
    scritto maglificamente... letta e molto apprezzata

  • Rocco Burtone il 06/07/2009 13:59
    Ho letto altro di tuo e non mi convinceva. Questa invece mi attizza. Ciao
  • augusto villa il 20/03/2008 16:26
    Bella davvero... significativi il settimo e l'ottavo verso... Piaciuta! Complimenti!
  • Anonimo il 29/09/2007 10:46
    Complimenti Silvano questa tua confessione mi è piaciuta tanto. La seconda strofa è molto bella. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0