accedi   |   crea nuovo account

Onda

Si specchiavano l'uno nell'altro
l'uomo ed il mare

soli
di una luna
a far ingravidare nella notte la luce delle stelle

Oh intimo mio cuore
riportami là
dove sono ancora onda

nuda creatura

a lambire di trasparenze

le spiagge dei Suoi piedi

 

8
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/07/2013 20:45
    Splendida poesia.. semplice ma essenziale.. complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/07/2013 15:16
    STRABILIANTE NEL SUO SUSSEGUIRSI CON VERSI PREGNI D'INCANTO... È IL TUO STILE VINCE'...
  • LIAN99 il 14/07/2013 11:06
    Un susseguirsi di immagini poetiche ed emozionanti in questa lirica intensa e suggestiva come non mai che descrive il fronteggiarsi, lo sfiorarsi, il compenetrarsi tra l'uomo ed il mare... Magnifica.

5 commenti:

  • denny red. il 15/07/2013 02:35
    Ad un passo il mare..
    poi l'onda..
    Ad un niente là..
    La onda..
    Splendida! Vince, Poesia!

  • augusto villa il 14/07/2013 20:42
    Poesia molto bella... ma penso che gli ultimi sei versi... siano un vera e propria grande opera.
    Grande Vincenzo! -----
  • Antonio Garganese il 14/07/2013 18:33
    Un ritorno alla semplicità che condivido. Piaciuta.
  • Anonimo il 14/07/2013 18:17
    S T U P E N D A anche questa Vincè!!!!
  • serio anna il 14/07/2013 17:49
    superba... davvero magnifica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0