PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A mia madre

Chissà quanto hai da dire
Quanto hanno in sé
le rughe
i solchi di vita
gli occhi colmi
Quanto hanno
i tuoi mondi
da cui ci guardi
incredula e spaurita
Quanto portano
le tue mani,
i nodi
degli attimi di solitudine
Dimmi, raccontami
portami a te
Non lasciarmi
dietro ad un vetro
col naso appoggiato
per cercare di vederti dentro
Porta fuori il cuore
scrivi la tua anima
dimmi che lo sai
che ti amo

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • white oleander il 20/06/2008 18:07
    Stupenda... complimenti
  • IvaDiva il 04/11/2007 18:58
    La poesia è sentita,è tutto sommato una bella poesia anche se perde un po di ritmo col verso... col naso appoggiato per cercare di vederti dentro... diventa un po prosaico, troppo discorsivo e rende il finale tempestivo nonostante siano versi molto comunicativi ma sono appesantiti dalla ripetizione dei che... che lo sai che ti amo. Ripeto, comunque è una bella poesia. Alla prossima. Ivana.
  • Dorian Gray il 16/09/2007 14:56
    Mi pare che il nono verso getti ombra sulla fine composizione che hai creato. Ma, come sempre, queste sono sterili opinioni di chi, forse, non entra nel vivo della comprensione di un'opera...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0