accedi   |   crea nuovo account

Un semplice cantico alla primavera

la primavera portatrice di vita
di peschi e mandorli in fiore,
la rosa regina si erge vellutata fra i fiori
e deposita nell'aria un delizioso profumo.

Quando il gabbiano spicca alto, elegante il suo volo.
Il giorno lascia lo spazio alla notte,
il buio si illumina di stelle nel cielo

la luna sorride e si veste d'argento
quando il sospiro fa tremare i cuori
e i corpi, amanti stretti e vibranti d'amore.

Fanciulle dai lunghi capelli scintillanti di luna
di giovinezza, aprite le finestre, aprite il vostro cuore
la primavera vi aspetta, si è vestita di sgargianti colori

Aprite le porte all'amore.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 17/07/2013 19:02
    Una bella poesia che ben potrebbe qualificarsi anche come affresco pittorico. Provi a sottoporre i suoi versi a un pittore e potrà ricavarne sulla tela qualcosa di davvero interessante e avvincente. Cordialità.

5 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 27/07/2013 09:47
    Fanciulle di luna sciogliendo i loro capelli splendono di sole...
    aprite le finestre... il profumo delle rose... cerca volti da baciare...
    Molto bella Romana...
  • Rocco Michele LETTINI il 17/07/2013 19:53
    APRITE LE PORTE ALL'AMORE... AI COLORI... AI CINQUETTII...
    MIRABILI VERSI ARTISTICAMENTE E STILISTICAMENTE INCANTEVOLI...
  • romana il 17/07/2013 19:05
    Grazie del consiglio, sono lusingata davvero..
  • romana il 17/07/2013 19:02
    grazie infinite.
  • Anonimo il 17/07/2013 16:38
    Immagini che s'intersecano eleganti a celebrare la stagione del rinnovamento. Versi lievi che ammaliano.