PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le cicale

LE CICALE

quando
gli infuocati raggi invitano
al riposo pomeridiano,

s'inebrino di canto le cicale
e il loro cantare a dispiegate gole
par segare i raggi fulgidi del sole.

Nutrite solo d'aria e di rugiada,
Baccanti astemie, riempiono di strida
l'estate, il bosco, l'albero e la strada.

E quando il loro frinire tace o si dirada,
l'aria appare come vuota, nuda
è la campagna e il sole sembra
che a vuoto intorno cada.

A voi bionde cicale,
amanti dell'afa e del sole,
che l'estate cantate
a dispiegate gole,

sia lode per il vostro inno giocondo
che par dica
che la gioia non è morta nel mondo.

 

7
4 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Maria il 18/07/2013 20:05
    Molto bella, ha un sapore ottocentesco: quel modo di osservare la natura che oggi è raro e tutto con grande semplicità.
  • cristiano comelli il 18/07/2013 15:53
    Ok, Loretta, mi accodo alla rivalutazione delle cicale troppo spesso bistrattate nell'infausto paragone con le laboriose formiche. E che diamine, anche le cicale hanno una loro dignità, riconosciamogliela, se non altro per il fatto che anch'esse sono promanazione della volontà divina.
  • Raffaele Arena il 18/07/2013 12:18
    Bellissima poesia. Questi insetti cantautori, sempre con la stessa nota ma che "riempiono" gli spazi di quella che è una vibrazione naturale. Complimenti per questa tua e un bacio.
  • Vincenzo Capitanucci il 18/07/2013 09:49
    Bello.. splendida immagine... le cicale segano i raggi del sole... per incoronare di luce la loro passione...(Sublime) un esempio da seguire...

    il richiamo alla gioia non è ancora morto nel mondo...
  • Rocco Michele LETTINI il 18/07/2013 08:13
    IL CONCERTO, IMPORTUNO, DELL'ESTATE... E IL SUBLIME DECANTO... UNA FANTASTICA SEQUELA...
  • Anonimo il 18/07/2013 07:44
    Bellissima Loretta una melodia di versi!!!
  • Anonimo il 18/07/2013 05:57
    Bella Lor, stamattina mi ci volevano proprio le cicale, per svegliarmi.
    Sempre brava, amica mia!

4 commenti:

  • Anonimo il 18/07/2013 17:05
    Le cicale cantano quando c'è sole e fa molto caldo... le amo anch'io... ma a volte esagerano, un po' di pausa, per le nostre orecchie ci vuole!
    Molto bella Lor!
  • Eugenia Toschi il 18/07/2013 11:40
    Bellissima... amo le cicale forse perchè anch'io ho scritto una poesia per queste deliziose creature, che cantano la vita e ci rallegrano con il loro canto. Un abbraccio di gioia.
  • anna rita pincopallo il 18/07/2013 10:09
    bravissima piaciuta moltissimo
  • Antonio Garganese il 18/07/2013 06:52
    Il suono del verso delle cicale segna anche la mia giornata, tu ne hai fatto poesia. Bravissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0