accedi   |   crea nuovo account

Il mio giardiniere

Il mio viso
tra le sue mani
e' un bocciolo tremante.
Il cuore si disseta
in una pioggia di baci.
Sono tutti per lui
i fiori
colori
profumi.
Le sue mani di velluto
accarezzano
il mio giardino
che si espande
giorno dopo dopo.
Nemmeno gli alberi
fanno ombra,
l'oro
del suo sole
inonda ogni cosa.
La malinconia
ha fatto i bagagli
insieme al tormento,
il senso di vuoto
e' scappato lontano.
Solo lui
sa prendersi cura
dei miei nudi petali.
Insieme
siamo polvere di stelle.
Pace divina
il suo respiro nel mio.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 04/11/2013 20:48
    una fiaba che si mostra agli occhi ad indicarci la via molto suggestiva

4 commenti:

  • antonio castaldo il 16/01/2014 20:52
    un giardiniere da invidiare e... un giardino sempre in fiore tu... nei tuoi versi. piaciutissima!!! smack!!!
  • Aedo il 08/11/2013 22:35
    La malinconia si spegne tra le braccia dell'amore. Bellissima poesia.
    Ciao
  • loretta margherita citarei il 18/07/2013 16:59
    molto bella, ben tornata kartica
  • augusta il 18/07/2013 13:37
    mi piace molto la chiusa... 1 beso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0