PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Viern e Luglio

Luntane do spazio e do tiemp
E mar, ciel e vient
Me vest
E sale ingopp a pelle
Me cosparg
Pe insapurì st'ammore inzipeto
Sicco, inaridito, spugliato
Comm a n'albere e natale
Doppe e feste passate
N'ammore cungelate
Da stu sole miez stutate,
Stu sole è fridde assai
Te cerco e nun ce staie
N ate comm a te, maie
Te guard e mentr te ne vaje
Me stizz sul e nierv
È luglio si,
Ma sta sera par viern,
N'ammore comme o tuoj nun me serv
Vuo fa a regina
E vicin vuò nu serv
Ij nun te capisc...
Vuliss pur na curona o nu diadema in de capill?
mò bast è meglio ca a frnimm
O saje si è ammor nun tradisc
Ma appriess a una comm a te,
ij m esaurisc.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • SalvatoreCierro il 31/07/2013 09:26
    finemente la possiamo definire "malafemmena" ma chiamarla cessa non ha prezzo, io direi che chesta cca è na grande cessa, una bella poesia con cui mandarla affanculo. A volte è bello è essere espliciti, spero che non ti sia offeso per questo che ho scritto, perché la poesia mi è piaciuta molto
  • Auro Lezzi il 23/07/2013 10:49
    Guagliune belle.. Jammo ja... a fa o bagno int a stu oceano e poesia...

4 commenti:

  • lele chiaia il 08/09/2013 00:59
    Sìì O Mèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè
  • Nico Posillipo il 31/07/2013 11:38
    ahhahaha non mi sono offeso, anzi hai proprio centrato il punto, hai colto cosa esprimeva la poesia
  • Anonimo il 24/07/2013 21:23
    Le esperienze negative, sempre meglio esaurirle che... farcene esaurire. Quelle belle e serene esistono, se le si sa cercare dove si possono trovare.
  • lele chiaia il 21/07/2013 23:54
    ti ho visto,
    mentre la scrivevi,
    con un sottofondo di musica classica.
    è affascinante vedere come l'uomo riesca a trarre delle emozioni così grandi, da delle semplici cose accadute. di routine..
    un litigio con la propria fidanzata, un bagno a marechiare a mezzzanotte, la follia di un viaggio che non si sa dove ci porterà.. e bene si.. è cio che cerchiamo, l'emozione, sia positiva ke negativa, l'uomo è alla ricerca di cio ke non conosce.. cio che teme.. cio che puo provocare emozioni nuove... o stupido uomo non cadere nella trappola del destino e segui la tua strada.. quella giousta..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0