accedi   |   crea nuovo account

Ah-mare

guardo il mare,
spesso calmo, a volte in tempesta,
ma lui fa una cosa strana ai giorni d'oggi,
resta,
nonstante io nn lo vada a trovare per piu di una settimana,
quando sono triste
lui mi ascolta e mi ama..
sento il suo rumore e le sue onde,
ma non mi fa bagnare, mi fa sentire vivo,
e so che di lui mi posso fidare.
allora in solitudine mi seggo su una panca,
penso che ho bisogno di lui, mi manca!
mi vesto indosso le scarpe e scendo
un momento dov'è il mio mare?
non sto capendo..
è pieno di di donne in costume
e fa un caldo esagerato,
non capisco dove sono capitato,
un ragazzo mi deride perchè non son tatuato,
beh, eccoci qua,
il mio amore è rovinato.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Nico Posillipo il 30/07/2013 00:00
    assomiglia ad una bella poesia di salvatore palomba che ho letto
  • stella luce il 21/07/2013 22:14
    bella dedica al nostro bel mare... forse un po' troppo rovinato da chi non lo sa rispettare... ma il tuo amore non deve di certo smettere perchè non sei omologato a chi lo maltratta... buona notte

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0