PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Edera

La perla delle solitudini mi passa tra le dita
momenti di pace inaspettata
ho tempo di prenderne altro
e di distrarmi per scelta

Pochi rumori a corrente alterna
come onde lievi di un mare calmo
poche voci di spiriti alati
come a ricordarmi la natura di ogni cosa

Un piccolo seme è caduto nella mia terra
riarsa da tempo immemorabile
e il germoglio verde acqua già si intravede
far capolino tra le dune del mio petto

Mai cercare di prevedere
la magia della vita a volte è strega
mai osare prevenire
a volte è giostra che gira

Non ho la febbre ancora
seppure i sintomi siano quelli di una degenza
resto a guardare l'evoluzione sotto pelle
crescermi addosso come edera

 

1
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 22/07/2013 16:00
    Vado sempre subito al contenuto, quando leggo un qualsiasi scritto, poesia o prosa... In questo momento, sono stanca per troppe riflessioni fatte, ho voglia solo di lasciarmi cullare dalle tue parole scritte così bene che come musica mi giungono. Grazie. Ma non vorrei che Tu, invece, le avessi scritte in un momento di sofferenza. Non posso comunque che esserti vicina.
  • Anonimo il 22/07/2013 09:38
    che balla poesia, mi hai fatto venire i brividi... scrivi davvero bene, complimenti davvero
  • Rocco Michele LETTINI il 22/07/2013 07:54
    Un piccolo seme è caduto nella mia terra
    riarsa da tempo immemorabile
    e il germoglio verde acqua già si intravede
    far capolino tra le dune del mio petto

    UNA QUARTINA INTROSPETTIVA CHE AVALLA QUANTO DECANTATO CON PROFONDO LAMENTO...

3 commenti:

  • laura cuppone il 23/07/2013 05:01
    Vi ringrazio infinitamente... scusate se non replico subito o spesso o individualmente... il tempo è tiranno...
    Ma.. grazie e ancora grazie per le vostre gentili parole...

    Lusingata

    Laura
  • Anonimo il 22/07/2013 09:39
    scusa, bella non balla!!!... che scemo...
  • Antonio Garganese il 22/07/2013 07:36
    Una bella poesia che parla di cambiamento, di situazioni nuove della propria vita, sono espresse nella giusta circospezione ma vanno vissute con gioia tanta attenta curiosità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0