accedi   |   crea nuovo account

Mordo

Ti mordo la pelle
un segno lieve come un'orma
che l'acqua trascinerà con sé
diverrà scia

Ti mordo il cuore
lasciandolo subito andare
per godere appena della sua fibrillazione
della sua, per me, palpitazione

Ti mordo l'anima che sa di nuvola
lasciando che piova
sul mio viso intento a rinsavire
al tuo sguardo, ai tuoi denti
alla loro assassina perfezione

Ti mordo
Morso
bacio di falena
urlo il tuo nome che l'aria infuoca
e tasto il petto
col tuo segno addosso
e trovo il morso del tuo cuore

 

l'autore laura cuppone ha riportato queste note sull'opera

Vorrei specificare che il titolo originale dell'opera è "Morso", non accettato dallo staff perché già pubblicato.

Laura


3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • SalvatoreCierro il 17/08/2013 11:43
    Bella la passionalità che esprimono queste tue parole, l'amore inizia con un piccolo assaggio e continua con innumerevoli morsi che dimostrano voglia infinita di ciò che hai assaggiato
  • Rocco Michele LETTINI il 24/07/2013 11:46
    UN'ALTRA VOLTA AD UN TITOLO GIA' USATO METTI UN NUMERO IN PARENTESI. AD ESEMPIO: MORSO(2)
    PLAUDO IL ROMANTICO CHE HAI TRASMESSO... PUR MORDENTE...

2 commenti:

  • Anonimo il 25/07/2013 10:16
    Un morso d'amore che incanta il lettore con versi davvero piacevoli. Poesia apprezzata, per stesura e contenuto.
  • stella luce il 24/07/2013 13:44
    molto bella... l'amore come un morso che non fa male ma che lascia il proprio segno e ne trae giaia in tutto... originali e bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0